Associazione Istruzione Unita Scuola-Sindacato Autonomo



Sede Nazionale: Via Olona n.19-20123 Milano Info+390239810868 o 3466872531




venerdì 13 gennaio 2017

Permessi di lavoro retribuiti per assistenza e malattia

Come e quando richiedere permessi di lavoro anche prolungati e retribuiti per assistere un familiare affetto da grave infermità e per altri gravi motivi personali.
 
Il dipendente del  pubblico o del privato ha diritto a una serie di permessi di lavoro giustificati e di  periodi di assenza retribuiti o non, più o meno brevi. Di seguito, una panoramica completa per ciascun caso.
Permesso di 3 giorni
Il lavoratore ha diritto a 3 giorni di permesso retribuiti nel corso di un anno per motivi specifici come il decesso o grave infermità del coniuge (anche se legalmente separato) e del parente entro il secondo grado, anche se non convivente. Nel computo non rientrano le festività e i giorni non lavorativi. Sono cumulabili con i permessi concessi ai sensi della Legge 104. Possono essere utilizzati entro 7 giorni dall’evento che motiva la richiesta, ma se si può concordare la fruizione frazionata. Nel caso di decesso del coniuge o di un parente il lavoratore deve presentare una dichiarazione sostitutiva, mentre in caso di grave infermità la certificazione sanitaria di un medico del SSN, da presentare entro 5 giorni dal rientro al lavoro. Possono esserci anche motivi personali particolari (non specificati) che spingono il lavoratore a chiedere il permesso: si rimette alla discrezionalità del datore di lavoro valutarne le legittimità.
Permessi biennali 
I congedi biennali retribuiti sono stati disciplinati inizialmente dalla Legge n. 388/2000 che ha previsto questa possibilità per i genitori di persone con grave handicap. In seguito il decreto n. 119 /2001 ha fissato ulteriori condizioni. Da ultimo la sentenza della Corte Costituzionale (18 luglio 2013, n. 203) ha allargato la platea dei beneficiari
 °    coniuge coniuge convivente della persona disabile (non ricoverato a tempo pieno);
  • padre o madre, anche adottivi o affidatari, del disabile in caso di mancanza (assenza, divorzio, separazione legale o abbandono), decesso o in presenza di patologie invalidanti del coniuge convivente (la convivenza deve essere accertata);
  • uno dei figli (fratelli o sorelle) conviventi della persona disabile, nel caso in cui il coniuge convivente ed entrambi i genitori del disabile siano mancanti, deceduti o affetti da patologie invalidanti;
  • un parente o affine di terzo grado convivente del disabile nel caso in cui il coniuge convivente, entrambi i genitori, i figli e i fratelli o sorelle conviventi siano mancanti, deceduti o affetti da patologie invalidanti.
    L’INPS ha precisato che il familiare del lavoratore disabile può beneficiare del congedo biennale retribuito a parte dello stesso disabile (messaggio n. 24705 del 30/12/2001).
    Al lavoratore viene erogata, per  il periodo del congedo (coperto da contribuzione figurativa), un’indennità che corrisponde all’ultima retribuzione. A corrisponderla è il datore di lavoro che la anticipa e poi la detrae dai contributi previdenziali che versa all’INPS. Durante il periodo di congedo bnon si maturano ferie, tredicesima e TFR. Il congedo non può superare la durata totale di due anni per ogni persona portatrice di handicap e nell’arco della vita lavorativa. La richiesta segue specifiche istruzioni a seconda del richiedente.
  • Dipendente pubblico: occorre presentare un’autocertificazione con stato di handicap, parentela con la persona da assistere, convivenza, dati anagrafici del lavoratore e del disabile, insieme alla certificazione di handicap grave; la domanda si presenta al dirigente responsabile.
  • Lavoratori assicurati INPS: si presenta un’autocertificazione sulla base di moduli previsti sul sito dell’INPS o presso le sedi territoriali in cui sono indicati precisi elementi come lo stato di handicap (con il certificato medico redatto ai sensi dell’articolo 3, comma 3 della Legge n. 104/1992), la parentela con la persona da assistere, i dati anagrafici e quelli del lavoratore; la domanda si presenta all’INPS tramite il sito dell’istituto dotati di PIN, patronati o Contact Center multicanale (numero verde 803164).
    Congedo parentale esteso
    Il D.Lgs. 151/2001, agli art. 47 e segg. disciplina il congedo parentale fino ai 3 anni di età del figlio, in caso di grave malattia, per entrambi i genitori alternativamente. Fino agli 8 anni, invece, ciascun genitore può assentarsi a turno per 5 giorni l’anno. In caso di adozione, il congedo può essere prolungato fino ai 6 anni (fino ai 12, è fruibile per i primi tre anni di adozione o affidamento). Questi congedi non sono soggetti a visite fiscali e il datore di lavoro deve obbligatoriamente concederli. La malattia deve essere documentata con invio telematico all’INPS e al datore di lavoro. Durante il congedo si matura la retribuzione ed anche i contributi previdenziali ai fini pensionistici ma non le ferie nè la tredicesima.
    Contributi per baby-sitting o servizi per l'infanzia
    In cosa consiste il contributo economico utilizzabile, in alternativa al congedo parentale, per il servizio di baby-sitting e come accedervi.
    Permessi non retribuiti
    È possibile fruire del congedo biennale non retribuito per gravi motivi familiari (Legge 53/2000). Il congedo può essere richiesto dal dipendente pubblico o privato, è pari a due anni nell’arco della vita lavorativa e può essere utilizzato anche in modo frazionato. Durante tale periodo conserva il posto di lavoro ma non il diritto alla retribuzione, né può svolgere alcun tipo di attività lavorativa. I gravi motivi per cui è richiesto il congedo sono (Decreto Ministeriale 278/2000):
  • necessità derivanti dal decesso di un familiare;
  • situazioni che comportano un impegno particolare del dipendente o della propria famiglia nella cura o nell’assistenza di familiari;
  • situazioni di grave disagio personale, ad esclusione della malattia, nelle quali incorra il dipendente medesimo.
    Sono inoltre considerate “gravi motivi” le situazioni, escluse quelle che riguardano direttamente il lavoratore richiedente, derivanti dalle seguenti patologie:
  • patologie acute o croniche che determinano temporanea o permanente riduzione o perdita dell’autonomia personale (incluse le affezioni croniche di natura congenita, reumatica, neoplastica, infettiva, dismetabolica, post-traumatica, neurologica, neuromuscolare, psichiatrica, derivanti da dipendenze, a carattere evolutivo o soggette a riacutizzazioni periodiche);
  • patologie acute o croniche che richiedono assistenza continuativa o frequenti monitoraggi clinici, ematochimici e strumentali;
  • patologie acute o croniche che richiedono la partecipazione attiva del familiare nel trattamento sanitario;
  • patologie dell’infanzia e dell’età evolutiva per le quali il programma terapeutico e riabilitativo richieda il coinvolgimento dei genitori o del soggetto che esercita la responsabilità genitoriale.
    Questi motivi devono riguardare: coniuge, figli anche adottivi, genitori, generi e nuore, suoceri, fratelli e sorelle anche non conviventi, portatori di handicap parenti o affini entro il terzo grado. Il congedo può essere richiesto anche per i componenti della famiglia anagrafica indipendentemente dal grado di parentela, quindi anche in caso di famiglia di fatto.
    Richiesta
    Occorre allegare la certificazione rilasciata da un medico specialista del SSN o convenzionato. La domanda si presenta tramite autocertificazione al datore di lavoro che, entro 10 giorni, deve dare l’esito della richiesta potendo anche rigettarla. Occorre però motivare il diniego sulla base di ragioni organizzative e produttive che non consentono la sostituzione del dipendente, che può anche fare una nuova richiesta nei successivi 20 giorni

mercoledì 25 giugno 2014

domenica 25 settembre 2011

Ufficio Scolastico Regionale per il Molise-Concorso per il reclutamento dei dirigenti scolastici di cui al DDG del 13 luglio 2011





POSTI MESSI A CONCORSO 16
CANDIDATI

Sede prova preselettiva ed elenco candidati

Ecco l'avviso del Ministero dell’ Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per il Molise Direzione Generale


[CONCORSO PER ESAMI E TITOLI PER IL RECLUTAMENTO DI DIRIGENTI SCOLASTICI PER LA SCUOLA PRIMARIA, SECONDARIA DI PRIMO GRADO, SECONDARIA DI SECONDO GRADO E PER GLI ISTITUTI EDUCATIVI – d.d.g. 13.07.2011

Ai sensi dell’art. 8 del D.D.G. 13.07.2011, si comunica che lo svolgimento della prova preselettiva, si svolgerà mercoledì 12 ottobre 2011 – ore 8.00, presso la sede – unica per la Regione Molise – del Liceo scientifico “A. Romita”, sito in via Facchinetti, 1 - Campobasso.

I Candidati, che non ricevano comunicazione di esclusione dal concorso, sono tenuti a presentarsi presso la sede e all’orario suidicati, muniti di penna biro nera e di documento di riconoscimento in corso di validità.


Campobasso, 21 settembre 2011

f.to Il Direttore Generale Fabio IODICE]

lunedì 22 novembre 2010

USR Campania. OPERAZIONE TRASPARENZA


Operazione trasparenza Trasparenza sulle retribuzioni dei dirigenti e sui tassi di assenza e di maggiore presenza del personale
Secondo quanto previsto dall’art.21,comma 1,della legge 18 giugno 2009,n.69“Trasparenza sulle retribuzioni dei dirigenti e sui tassi di assenza e di maggiore presenza del personale”:
-nell’area ORGANIZZAZIONE sono indicati gli Uffici con le materie di competenza, i recapiti telefonici, gli indirizzi e-mail ed i curricula dei dirigenti;
-nell’area ASSENZE E PRESENZE DEL PERSONALE sono pubblicate mensilmente le percentuali di assenza di tutto il personale in servizio nell’Amministrazione centrale e periferica;
-nell’area RETRIBUZIONE DEI DIRIGENTI sono pubblicati gli importi retributivi desunti dai contratti individuali di lavoro.
-> Organizzazione-> Assenze e presenze del personale-> Retribuzione dei dirigenti
ORGANIZZAZIONE
Organizzazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania e funzioni delegate
Direzione e Uffici alle dirette dipendenze del Direttore Generale
Responsabile: dott. Mario Graziano
Ufficio I - Affari generali. Personale e servizi della Direzione generale
Dirigente: dott.ssa Maria Caterina Sgambati (curriculum vitæ )
Ufficio II - Risorse finanziarie
Dirigente ad interim: dott.ssa Maria Teresa De Lisa (curriculum vitæ )
Ufficio III - Politiche formative e progetti europei
Dirigente ad interim: dott.ssa Maria Caterina Sgambati (curriculum vitæ )
Ufficio IV - Politiche giovanili. Formazione e aggiornamento del personale della scuola
Dirigente ad interim: dott.ssa Alessandra Monda (curriculum vitæ )
Ufficio V - Dirigenti scolastici
Dirigente ad interim: dott. Nicola Acocella (curriculum vitæ )
Ufficio VI - Personale della scuola
Dirigente ad interim: dott. Luigi de Filippis (curriculum vitæ )
Ufficio VII - Istruzione non statale
Dirigente: dott.ssa Maria Teresa De Lisa (curriculum vitæ )
Ufficio VIII - Ordinamenti scolastici
Dirigente: dott.ssa Francesca Veglione (curriculum vitæ )
Ufficio IX - Affari legali
Dirigente: dott.ssa Silvia D’Urso (curriculum vitæ )
Ufficio X - Stato giuridico del personale della scuola
Dirigente: dott. Nicola Acocella (curriculum vitæ )
Organizzazione per ambiti territoriali degli Uffici di livello dirigenziale non generale
Funzioni tecnico-ispettive
Ufficio XI - Ambito territoriale per la provincia di NAPOLI
Ufficio XII - Ambito territoriale per la provincia di AVELLINO
Ufficio XIII - Ambito territoriale per la provincia di BENEVENTO
Ufficio XIV - Ambito territoriale per la provincia di CASERTA
Ufficio XV - Ambito territoriale per la provincia di SALERNO

domenica 12 settembre 2010

U.S.P. Benevento : News ed eventi

Aggiornamenti in diretta dall' Ufficio Scolastico Provinciale di Benevento
Clicca sul titolo per visualizzare il testo della notizia o il documento collegato
Rideterminate le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente a.s.2010/201110 Settembre 2010 - Le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie del personale docente di ciascun ordine e grado di scuola, per l’anno scolastico 2010/2011, sono rideterminate secondo i prospetti allegati. I Dirigenti Scolastici, vorranno notificare, il presente p ... leggi...
Disponibilità sedi assunzioni a tempo indeterminato10 Settembre 2010 - Elenco delle sedi disponibili per le assunzioni a tempo indeterminato per il personale docente delle scuole di ogni ordine e grado. ... leggi...
Conferenza di servizo per Dirigenti Scolastici10 Settembre 2010 - Il 16 settembre 2010, presso il Liceo Scientifico "Rummo"di Benevento, con inizio alle ore 10.00, si svolgerà una conferenza di servizio con i Dirigenti Scolastici delle scuole di ogni ordine e grado di Benevento e della provincia. ... leggi...
Nuova proroga operazioni avvio anno scolastico 2010/2011 07 Settembre 2010 - Ulteriore proroga a lunedì 13 settembre 2010, delle operazioni di assegnazione di sede provvisoria per i docenti neo immmessi in ruolo di ogni ordine di scuola e la pubblicazione del calendario per le supplenze annuali. ... leggi...
Proroga delle operazioni per l'avvio dell'anno scolastico 2010/201102 Settembre 2010 - Sono Prorogate a giovedì 9 settembre 2010, le operazioni di assegnazione di sede provvisoria per i docenti neo immmessi in ruolo di ogni ordine e grado. Prorogata inoltre la pubblicazione del calendario per le supplenze annuali. ... leggi...
Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie personale docente AS2010201131 Agosto 2010 - Pubblicate le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie provinciali e interprovinciali del Personale docente di tutti gli ordini di scuola per l'anno scolastico 2010/2011. ... leggi...
La natura ha i suoi colori - Campo oasi WWF Pannarano30 Agosto 2010 - Il programma del campo avventura nell'oasi WWF " Montagna di sopra" di Pannarano - 1/7 settembre 2010. Buon divertimento.... ... leggi...
Disponibilità per le assunzioni a tempo determinato del personale ATA - AS2010201128 Agosto 2010 - Disponibilità per le assunzioni a tempo determinato di assistenti amministrativi, assistenti tecnici, collaboratori scolastici, cuochi e direttori dei servizi generali e amministrativi per l'anno scolastico 2010/2011. Le operazioni si svolgeranno lun ... leggi...
Graduatorie definitive di circolo e di istituto personale docente 1^ fascia a.s.2010/201127 Agosto 2010 - Il Sistema Informativo del MIUR ha provveduto alla diffusione telematica delle graduatorie di circolo e d'istituto di Prima fascia del personale docente, predisposte per l’anno scolastico 2010/11. Ai sensi dell’art 9, comma 2, del D.M. 28/5/2009, ... leggi...
Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie personale ATA a.s.2010/201127 Agosto 2010 - Pubblicate le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale ATA, provinciali ed interporvinciali, per l'anno scolastico 2010/2011. ... leggi...
Graduatoria provvisoria utilizzazioni ATA profilo DSGA a.s.2010/201126 Agosto 2010 - Pubblicata la graduatoria provvisoria relativa alle utilizzazioni per i Direttori dei servizi generali e amministrativi per l'anno scolastcio 2010/2011. ... leggi...
Graduatorie definitive utlizzazioni e assegnazioni provvisorie a.s.2010/201125 Agosto 2010 - Pubblicate le graduatorie definitive per le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie provinciali ed interprovinciali, per il personale docente educativo ed ATA, per l'anno scolastico 2010/2011

mercoledì 19 maggio 2010

Lutto per attentato ad Herat

«Lo staff dell'Associazione Istruzione Unita Scuola esprime il più sentito cordoglio ai famigliari delle due vittime del vile attentato avvenuto, questa mattina, ad Herat»
IUniScuoLa: ecco la Nota prot.n. 4615 del 19 maggio 2010 del Miur
Disposta l'esposizione a mezz'asta delle bandiere nazionale ed europea sugli edifici pubblici dell'intero territorio nazionale.
Giovedì 20 maggio 2010 in tutte le scuole pubbliche un minuto di silenzio, in concomitanza con la cerimonia funebre dei due militari italiani deceduti nell'attentato terroristico di Herat

Leggi tutto

lunedì 26 aprile 2010

Notifica per pubblici proclami

IUniScuoLa Benevento: Ecco l'atto di notifica per pubblici
proclami e la sentenza del T.A.R. CAMPANIA, NAPOLI, sez. VIII^

Con ricorso al TAR Campania- Napoli, sez. VIII^, iscritto al
n°4706/2008 R.G., la prof.ssa XXX, rapp.ta e difesa
dall’avv.XXX, dom.ta in Napoli alla via Toledo n. 156
presso l’avv.XXX, ha impugnato: 1) il provvedimento area 3.1
ufficio concorsi prot. 7115C7/C/4 del 4.9.2008, a firma del
Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Benevento, con il
quale sono state rettificate:
I) la graduatoria ad esaurimento
definitiva per la Provincia di Benevento del personale docente delle
scuole secondarie per l’a.s. 2008/2009, pubblicata in data 24.7.2008,
relativa alla classe di concorso A051– fascia 3^,
compilata per le nomine a tempo indeterminato nella parte in cui la
ricorrente è stata degradata dalla originaria posizione n. 21 con
punti 42 alla posizione n. 62bis con punti 18; II) la graduatoria ad
esaurimento definitiva per la Provincia di Benevento del personale
docente delle scuole secondarie per l’a. s. 2008/2009 pubblicata il
24.7.2008 relativa alla classe di concorso A051–fascia 3^,
compilata per le nomine a tempo determinato nella parte in cui la
ricorrente è stata degradata dalla originaria posizione n. 21 con
punti 42 alla posizione n. 53bis con punti 18;
2) le graduatorie provinciali ad esaurimento definitive a tempo
indeterminato e atempo determinato di cui al superiore punto 1°
(classe A051– fascia3^), come rettificate dall’autorità scolastica
in data 11.9.2008 nella parte in cui la ricorrente vi risulta inclusa
rispettivamente alla posizione n. 60 con punti 18 al posto della n.26
con punti n.42 graduatoria tempo indeterminato) e alla posizione
n. 52 con punti 18 al posto della n. 21 con il punteggio di 42
(tempo determinato),in ragione della mancata attribuzione
dei 30 punti aggiuntivi derivanti dalla abilitazione presso la Scuola
Interuniversitaria Campana di Specializzazione all’insegnamento
SICSI) punteggio invece attribuito le d’ufficio nella graduatoria
relativa alla classe A052.
La ricorrente ha concluso per l’annullamento degli atti sopra
impugnati. Con Ordinanza Collegiale n°267/2010, il TAR ha
ordinato l’impersonale notifica del ricorso per pubblici proclami nei
confronti di tutti i docenti graduati in posizione potiore rispetto alla
ricorrente, atteso che il riconoscimento degli invocati 30 punti può
produrre effetti sull’assetto graduatorio. La discussione nel merito
del ricorso è fissata per l’udienza del 12/07/2010. Si informa che il
testo integrale del ricorso potrà essere consultato sul sito internet
del Ministero dell’Istruzione–www.pubblica.istruzione.it- secondo il
seguente percorso: home page/amministrazione/atti di notifica.
Napoli, li 15 aprile 2010 Avv.XXX..

File allegato
Notifica per pubblici proclami e sentenzadel T.A.R Campania